Logo ImpresaGreen.it

Giornata Mondiale Ambiente, UPS: raddoppierà le compensazioni di carbonio di tutti i pacchi spediti

Il prossimo venerdì 5 giugno si celebra la Giornata Mondiale dell'Ambiente 2020 e UPS ha annunciato che raddoppierà le compensazioni di carbonio di tutti i pacchi spediti attraverso il proprio programma carbon neutral durante il mese di giugno.

Redazione ImpresaGreen

UPS ha annunciato che la società celebrerà la Giornata Mondiale dell'Ambiente, fissata il 5 giugno, raddoppiando le compensazioni di carbonio di tutti i pacchi spediti attraverso il proprio programma carbon neutral durante il mese di giugno. 
UPS carbon neutral controbilancia l'impatto stimato delle emissioni di anidride carbonica di ciascuna spedizione attraverso l'acquisto certificato delle compensazioni di carbonio.
"Non esiste modo migliore di celebrare la Giornata Mondiale dell'Ambiente se non promuovendo azioni in grado di aiutare il pianeta" ha sottolineato Suzanne Lindsay-Walker, Chief Sustainability Officer (CSO) e Vice President of Environmental Affairs di UPS. "UPS punta a creare una maggiore conoscenza della sua opzione di spedizione carbon neutral in modo che altri clienti ne usufruiscano, contribuendo così a sostenere programmi di riduzione delle emissioni di CO2 su larga scala e diminuire l'impatto totale generato sull'ambiente dalle emissioni delle spedizioni". 
Per partecipare all'iniziativa, chi effettua una spedizione paga una modica cifra per compensare l'impronta di carbonio legata al trasporto dei propri pacchi, che UPS raddoppierà per tutto il mese di giugno. Questo permetterà praticamente di raddoppiare l'impatto del mittente che potrebbe risultare "carbon negative" a giugno. La tariffa forfettaria per pacco del sevizio opzionale è di 0,10 euro per le spedizioni nazionali, di 0,20 euro per quelle dirette all'interno dell'UE e per spedizioni UPS Standard dirette in Liechtenstein, Norvegia e Svizzera e di 0,55 euro per tutte le altre spedizioni internazionali.            
UPS ha lanciato il programma carbon neutral nel 2010 e ha compensato oltre 60 milioni di pacchi all'anno per i suoi clienti, ovvero più di 100.000 tonnellate metriche di carbonio compensate ogni anno. UPS ha sostenuto progetti internazionali che comprendono riforestazione, distruzione dei gas delle discariche e trattamento delle acque di scarico. L'opzione carbon neutral di UPS è verificata dalla Société Générale de Surveillance (SGS), un'azienda di ispezione, test e verifica. Il processo di compensazione delle emissioni di carbonio viene inoltre certificato da The Carbon Neutral Protocol di Natural Capital Partners.
             
L'offerta carbon neutral di UPS è solo uno dei modi in cui la società aiuta i mittenti a ridurre il loro impatto ambientale. I clienti possono anche scegliere opzioni di consegna più sostenibili dedicate all'"ultimo miglio" e soluzioni specifiche per resi più efficienti. Ad esempio, è possibile indirizzare i pacchi alle sedi UPS Access Point dove possono essere fatte consegne cumulative per diversi clienti, evitando molteplici tentativi di consegna a una singola abitazione.
I clienti possono inoltre partecipare al programma Eco Responsible Packaging di UPS o la stessa UPS può analizzare l'impatto delle emissioni di carbonio delle loro spedizioni. Per quanto riguarda i resi, UPS collabora con la società Optoro, utilizzando la sua piattaforma per l'ottimizzazione dei resi che aiuta i mittenti statunitensi a massimizzare il valore recuperato e ridurre gli articoli conferiti in discarica.
Nell'ultimo decennio UPS ha investito oltre 1 miliardo di dollari in carburante alternativo e veicoli tecnologicamente avanzati, oltre che nelle infrastrutture di supporto. Ad oggi UPS è il maggiore utilizzatore di gas naturale rinnovabile nel settore dei trasporti e dispone di una flotta specializzata di oltre 10.300 veicoli tecnologicamente avanzati che impiegano carburanti alternativi. Recentemente UPS ha annunciato piani di acquisto di oltre 6.000 camion a gas naturale nel corso del 2022. A gennaio UPS ha anche reso noto un investimento in Arrival, start-up tecnologica con sede nel Regno Unito, da cui si è inoltre impegnata ad acquistare 10.000 veicoli elettrici. UPS rappresenta un elemento importante della supply chain dei suoi clienti e continua a offrire soluzioni sostenibili che possano generare un impatto sulla loro catena del valore.                     


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 03/06/2020

Tag: