Logo ImpresaGreen.it

HyDeal Ambition: il progetto europeo per sviluppare l'idrogeno verde

Trenta aziende energetiche gettano le basi per una catena del valore integrata per allineare il costo dell’idrogeno verde in Europa a quello dei combustibili fossili.

Redazione ImpresaGreen

Un gruppo di trenta aziende energetiche europee, dopo due anni di ricerche e preparazione, lancia ufficialmente la "HyDeal Ambition", una iniziativa con l'obiettivo di portare in Europa il costo del 100% dell’idrogeno verde, a meno di 1,5 euro/ kg.
La produzione di idrogeno verde, attraverso l'elettrolisi da fonte solare, partirà nel 2022 dalla penisola iberica. L'ambizione è raggiungere 95GW di capacità solare e 67GW da elettrolisi entro il 2030 per produrre 3,6 milioni di tonnellate l'anno di idrogeno verde per aziende dei settori energetico, industriale e della mobilità attraverso l'infrastruttura gas o la rete di stoccaggio, equivalenti ad un mese e mezzo di consumi di benzina in Francia. Un approccio graduale sarà anticipato dalle prime fornire in Spagna e nel sud Ovest della Francia a cui seguirà una estensione attraverso la Francia orientale e la Germania.
L'innovazione industriale va oltre la mera produzione di energia verde e compatibile con l'ambiente. Essa riguarda, in particolare, l'obiettivo di prezzo finale dell'idrogeno che dovrà raggiungere la parità con le fonti fossili e rendere la transizione verso la neutralità carbonica una prospettiva concreta.
Nell'ambito della iniziativa HyDeal sono previsti una serie di progetti e di partnership che coinvolgono alcuni tra i trenta partecipanti della HyDeal Ambition, la cui prima iniziativa si terrà in Spagna entro l'anno e che riguarderà un portfolio di siti solari con capacità di circa 10GW.
Tra i partecipanti all’iniziativa: 
  • Sviluppatori di progetti fotovoltaici: DH2/Dhamma Energy (Spagna), Falck Renewables (Italia), Qair (Francia)
  • Produttori di elettrolizzatori, fornitori di ingegneria e EPC: McPhy Energy (Francia), Vinci Construction (Francia)
  • Società di infrastrutture gas: Enagás (Spagna), OGE (Germania), Snam (Italia), GRT Gaz (Francia), Teréga (Francia)
  • Aziende energetiche e industriali: Gazel Energie controllata da EPH (Francia), Naturgy (Spagna), HDF (Francia)
  • Fondi infrastrutturali: Cube, Marguerite, Meridiam
  • Società di consulenza: European Investment Bank, CVA, Clifford Chance, Cranmore, Finergreen, Envision Digital, Energy Web


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 12/02/2021

Tag: