Logo ImpresaGreen.it

Panasonic: l’eclissi solare filmata con l’energia del sole grazie ai moduli HIT

In occasione dell’eclissi solare totale di mercoledì in Australia, l’energia necessaria alla troupe televisiva per produrre le immagini verrà prodotta da un sistema a pannelli solare Panasonic HIT in combinazione con un set di batterie agli ioni di litio.

Redazione ImpresaGreen

Tutto è pronto per osservare e registrare l’eclisse solare totale che mercoledì 14 novembre avrà luogo nel cielo del nord Australia. Al grido di “Filming the sun, using the sun”, dopo la diretta realizzata dal Monte Fuji in Giappone per l’eclissi anulare del 21 maggio, il team Panasonic si è trasferito nell’emisfero australe.
Utilizzando unicamente i propri pannelli solari con tecnologia HIT e batterie agli ioni di litio, Panasonic procederà, attraverso USTREAM, alla trasmissione in diretta di questo emozionante spettacolo celeste.
Nove i pannelli solari HIT VBHN235SE10, trenta accumulatori di energia portatili CB-LS01H e per catturare le immagini sei Full HD Camera LUMIX GH2, mentre due saranno le location da cui verrà seguita la diretta: la sede principale è stata localizzata in riva al mare a Port Douglas mentre la seconda sarà a Fitzroy Island. Entrambe le videocamere lavoreranno grazie alla potenza generata dai pannelli solari e immagazzinata nelle batterie. 
Il tratto centrale dell'eclissi transiterà nel parco nazionale di Garig Ganak Barlu, in Australia, a circa 250 chilometri ad est di Darwin, alle 21:35 (ora italiana).
A sud-est, l’ombra attraverserà rapidamente il Golfo di Carpentaria e, progressivamente, raggiungerà la penisola di Cape York alle 21:37. I primi ad ammirare il fenomeno saranno quelli che si troveranno lungo la costa orientale del Queensland. In totale saranno 2 i minuti durante i quali l'eclissi farà bella mostra di sé, mentre riserverà solo 5 secondi in più agli osservatori della fascia centrale.




Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 13/11/2012