ABB a supporto delle energie rinnovabili nelle comunità remote del Kenya

La tecnologia PowerStore di ABB verrà utilizzata per stabilizzare la fornitura di energia da impianti ibridi eolici/diesel nella città di Marsabit.

Pubblicata il: 03/09/2015 11:11

Redazione ImpresaGreen

ABB si è aggiudicata un ordine da Socabelec East Africa per la progettazione, fornitura e realizzazione di una microrete di stabilizzazione PowerStore a volano per il parco eolico di Marsabit nel Kenya settentrionale. 
Il piano strategico del Paese prevede di quadruplicare la produzione di energia entro i prossimi cinque anni con ulteriori 5.000 megawatt di potenza, per fornire accesso all’energia elettrica alla maggior parte dei circa 50 milioni di abitanti entro il 2020.
Il settore dell’energia rinnovabile in Kenya è tra i più attivi in Africa e il Paese possiede alcune tra le più ricche e importanti risorse eoliche del continente. Marsabit è un’oasi al confine con il deserto situata in un’area molto ventilata del Kenya settentrionale. La città conta circa 5.000 abitanti e non è connessa ad alcuna rete nazionale per soddisfare le sue richieste di energia.
Essendo una comunità remota servita solamente da una microrete isolata, Marsabit necessita di una fornitura di energia sicura e stabile basata su fonti facilmente reperibili e preferibilmente pulite come quella eolica. La fornitura attuale di energia dell’area si affida a generatori diesel e a due turbine eoliche da 275 kilowatt (kW). Il sistema di stabilizzazione da 500 kilowatt  PowerStore di ABB, ospitato in un container,  sarà integrato nella rete elettrica esistente e si interfaccerà con i controlli delle stazioni elettriche a diesel esistenti.  
Ciò consentirà di massimizzare la penetrazione di energia rinnovabile attraverso la stabilizzazione della rete e l’uso dell’eccedenza di energia eolica prodotta. La messa in servizio del progetto è prevista per il 2016.  

Cosa ne pensi di questa notizia?