Enel: premiti a Expo i vincitori del concorso PlayEnergy 2014

Alessandro Cattelan ha presentato l’evento di premiazione che ha coinvolto più di 430mila studenti delle scuole provenienti da 9 Paesi in cui l’azienda è presente.

Pubblicata il: 09/10/2015 10:19

Redazione ImpresaGreen

Sono stati premiati a Milano i vincitori dell’undicesima edizione del concorso PlayEnergy, il progetto che Enel dedica al mondo della scuola dal 2003, per promuovere una cultura energetica responsabile fra studenti e insegnanti di 9 Paesi in cui è presente. 
La premiazione quest’anno si è svolta nella location d’eccezione di Expo Milano 2015. Alimentazione ed energia sono infatti un binomio indissolubile, entrambi fattori fondamentali per la vita e risorse da gestire in maniera sostenibile per lo sviluppo del Pianeta. Così come il cibo, l’energia è una risorsa essenziale per la sopravvivenza e un forte motore di crescita ed equità per i Paesi del mondo.  
Hanno premiato gli studenti Maria Patrizia Grieco, Presidente Enel, Carlo Tamburi, Country Manager Italia e Davide Faraone, Sottosegretario all'Istruzione, Università e Ricerca. Con PlayEnergy, Enel, consapevole della propria responsabilità sociale come impresa internazionale e leader nella produzione di energia da fonti rinnovabili, contribuisce a diffondere tra le giovani generazioni la cultura dell’attenzione all’ambiente e del consumo intelligente.
PlayEnergy valorizza il pensiero scientifico, la sostenibilità e l’uso consapevole delle risorse nelle scuole attraverso contenuti didattici arricchiti da approfondimenti sulle differenti realtà energetiche.In particolare, l’ultima edizione si è concentrata sui legami fra cibo ed energia: il modello di sviluppo vede per entrambi, il ritorno a una produzione più vicina al territorio, la distribuzione più efficiente e l’uso più rispettoso e consapevole da parte dei consumatori; la tecnologia energetica contribuisce inoltre a ridurre gli sprechi alimentari e a migliorare le condizioni di vita dei Paesi in via di sviluppo. 
A conclusione del percorso didattico, ogni anno, gli studenti si misurano in un concorso internazionale per dimostrare le conoscenze energetiche acquisite e per proporre applicazioni originali e usi efficienti dell’energia elettrica.  
L’edizione 2014 ha sfidato le classi con un concorso per esplorare, progettare e innovare grazie all’energia elettrica. Cinque i temi proposti per inventare e dare spazio alla creatività: l’energia è intelligenza, lavoro, sviluppo, innovazione, comunicazione e creatività. 
Le scuole hanno aderito con entusiasmo al progetto: oltre 431.000 studenti e circa 7.300 istituti italiani ed esteri coinvolti; 120.000 ragazzi hanno partecipato al concorso presentando 3.884 progetti.  Il grande evento finale a Expo Milano 2015 ha rappresentato un’occasione di incontro e di scambio tra tutti i partecipanti a PlayEnergy.
Durante la giornata sono stati premiati gli studenti finalisti a livello nazionale e internazionale.

Cosa ne pensi di questa notizia?