Logo ImpresaGreen.it

Pietro Fiorentini annuncia il primo contatore del gas "intelligente" con tecnologia NB-IoT

Grazie alla collaborazione degli Open Lab NB-IoT di Huawei e degli operatori di rete mobile, Pietro Fiorentini apre la strada alla misurazione intelligente del gas in Europa.

Redazione ImpresaGreen

L'ecosistema IoT "GLocal" (Global Local) di Huawei, che supporta lo sviluppo della tecnologia NB-IoT attraverso partnership con specialisti del settore, ha contribuito alla realizzazione del prodotto. Gli Open Lab NB-IoT di Huawei, collaborando con operatori europei, hanno fornito a Pietro Fiorentini un ambiente di test pre-integrazione per esplorare le potenzialità della tecnologia NB-IoT nonché l'integrazione della soluzione end-to-end prima delle fasi di trial e distribuzione commerciale.
Terranova Software ha contribuito con le proprie competenze allo sviluppo congiunto del sistema di acquisizione dati specifico per NB-IoT e di quelli di gestione dati dei contatori e di gestione della rete per garantire una connettività senza soluzione di continuità e l'integrazione complessiva della soluzione. Le aziende di servizi possono ora gestire le loro reti in modo più efficiente e trasparente per i propri clienti poiché sfruttando questa tecnologia saranno in grado di sviluppare un modello di consumo più accurato e responsabile.

image003.jpg
Pietro Fiorentini ha già condotto con successo diversi test sul contatore del gas intelligente NB-IoT in Italia, Spagna, Cina, Portogallo, Iran, Svezia, Irlanda, Lituania, Estonia e Polonia. 
Cristiano Nardi, Executive Chairman di Pietro Fiorentini, ha commentato: "Siamo orgogliosi di essere la prima azienda a ottenere tutte le approvazioni necessarie a introdurre sul mercato un contatore di gas intelligente NB-IoT. Ora siamo pronti per una produzione massiccia nelle nostre fabbriche in Italia e in Cina".
"Huawei ha supportato gli operatori di telecomunicazioni nella preparazione all'adozione commerciale dell'NB-IoT nella maggior parte dei paesi dell'Europa Occidentale", ha commentato Jiang Wangcheng, Presidente IoT Solution di Huawei."La tecnologia NB-IoT è preziosissima e strategica per settori verticali come le utility. Gli Stati Membri dell'UE si sono impegnati a lanciare circa 45 milioni di contatori di gas intelligenti e quasi il 40% dei consumatori europei ne avrà uno entro il 2020. Huawei si impegna a creare un mercato della connettività più ampio di modo che i leader del settore come Pietro Fiorentini e le utility, possano beneficiare di nuove opportunità, servizi ed efficienza dei costi . Il fatto che i nostri Open Lab IoT stiano attraendo un numero crescente di partner all'interno dell'ecosistema dimostra pienamente il nostro impegno".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 26/03/2018

Tag: