Logo ImpresaGreen.it

Meno Energia ed E.ON per l’efficienza energetica degli stabilimenti Granarolo

Il progetto con Meno Energia si inserisce nella partnership di lungo corso stretta nel 2016 tra E.ON e Granarolo, che tramite un'ampia gamma di soluzioni sostenibili e innovative per l'efficienza energetica permette all'azienda di contenere la spesa energetica e di ridurre il proprio impatto ambientale.

Redazione ImpresaGreen

Meno Energia ed E.ON attraverso E.ON Business Solutions (EBU), business unit internazionale che offre soluzioni energetiche integrate a operatori commerciali e industriali e alla pubblica amministrazione, hanno recentemente siglato un accordo per un progetto di efficienza energetica negli stabilimenti produttivi Granarolo, dove EBU si occupa della gestione energetica, compresa la generazione di energia elettrica e termica attraverso impianti di co-generazione in loco.

 

L'intervento di Meno Energia consentirà agli stabilimenti Granarolo di alimentare direttamente il processo produttivo con del calore che sino ad oggi non veniva sfruttato. L'azienda potrà quindi raggiungere un risparmio di energia fino a 12.000 MWh annuo, pari ai consumi medi di gas naturale di 1.500 famiglie residenti al nord Italia, evitando l'immissione di una quantità di COnell'atmosfera equivalente 2.770 ton di CO2(pari a quella assorbita da circa 4.000 alberi durante la loro vita utile).

 

All'interno dei progetti è inoltre prevista l'installazione del sistema Adam & Eva, sviluppato da Meno Energia, che consente la gestione ed il controllo remoto in tempo reale del flusso termico e la sua distribuzione alle utenze di stabilimento. Attraverso Adam & Eva sarà possibile quindi ottimizzare il recupero termico attraverso algoritmi avanzati di machine learning, nonché ridurre l'impatto degli interventi manutentivi attraverso soluzioni di predictive maintenancesviluppate e testate in-house da Meno Energia.

 



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 20/06/2019

Tag: