Logo ImpresaGreen.it

Audax Renovables si aggiudica 157 MW nell'asta per solare fotovoltaico in Portogallo

L’obiettivo di una crescita nel mercato energetico portoghese coinvolge anche lo specifico segmento PMI, all’interno del quale Audax occupa una posizione piuttosto rilevante.

Redazione ImpresaGreen

Audax Renovables si è aggiudicata 157 MW di potenza fotovoltaica dei 700 MW messi all’asta in Portogallo, tra il 24 e il 25 agosto scorsi. Seconda per potenza ottenuta, la compagnia spagnola ha conseguito due lotti, uno da 99 MW (Lotto 1), situato nella regione di Alentejo e un altro da 58 MW (Lotto 4) nell’Algarve.
Entrambe le assegnazioni seguono il meccanismo di compensazione al sistema elettrico nazionale per l’utilizzo della rete. Si tratta di progetti senza sistemi di accumulo con batterie, le cui scadenze RTB (Ready-to Build) e COD (Commercial Operation Date) sono fissate per il 2023 e il 2024.  
Nel contempo, Audax ha acquisito PH Simples, un’azienda venditrice di energia, aumentando e rafforzando – in questo modo – la propria posizione sul mercato portoghese. L’operazione, infatti, pone Audax come primo gruppo energetico indipendente nel mercato elettrico lusitano, con oltre 23.000 clienti, un volume di energia fornita di 1,2 TWh/anno e un fatturato complessivo di 175 milioni di euro. L’EBITDA di Audax Portugal, a seguito di questa acquisizione, supera i 6 milioni di euro; a questo dato bisogna aggiungere 230 MW di potenza generata da propri impianti di energia rinnovabile. Un altro chiaro segnale dell’interesse del Gruppo anche sul fronte di produzione di elettricità 100% green.
A livello globale, Audax Renovables prosegue nella strategia al 2022. Tra gli obiettivi vi sono l’aumento del numero dei clienti da 305.000 a 500.000 e della fornitura di energia fino a un totale di 15 TWh. Si prevede, poi, di superare i 1.500 milioni di euro di fatturato e portare l’EBITDA oltre i 100 milioni di euro, riducendo l’indebitamento finanziario così da ottimizzare le risorse del Gruppo e creare valore per gli azionisti.  

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 07/09/2020

Tag: