Logo ImpresaGreen.it

Siemens costruirà uno stabilimento produttivo di pale eoliche per il mercato offshore in UK

Le pale delle turbine eoliche offshore saranno costruite nello stabilimento situato sulla costa orientale della Gran Bretagna.

Redazione ImpresaGreen

Siemens investirà più di 190 milioni di euro nella costruzione di nuovi stabilimenti produttivi di pale eoliche in Gran Bretagna. La produzione di nuove pale per turbine eoliche offshore da 6 MW sarà gestita in un nuovo centro per la logistica e le attività di service situato nella località di Hull. Siemens e il partner britannico Associated British Ports (ABP) investiranno un totale di 371 milioni di euro in diversi progetti. Questi investimenti rafforzeranno ancor di più il mercato offshore in Gran Bretagna stimolando inoltre il mercato del lavoro interno: saranno infatti creati 1.000 posti di lavoro di cui 550 per la produzione delle pale per le turbine eoliche e 450 per le attività nel Green Port Hull. Si genereranno ulteriori opportunità lavorative nell’industria delle costruzioni e, in modo indiretto, nel settore dell’approvvigionamento. 

offshore-factory-in-uk-i.jpg
Siemens ha installato più di 2.200 turbine onshore e offshore nel mercato eolico più importante del mondo con una capacità installata complessiva di più di 5.000 megawatts. Ciò significa che circa la metà della capacità di energia eolica installata in Gran Bretagna è equipaggiata con la tecnologia innovativa di Siemens. Sono circa 14.000 i dipendenti in Gran Bretagna di Siemens, 1.500 dei quali attivi nel mercato dell’energia eolica britannica. 
Il Green Port Hull sarà definitivamente operativo all’inizio del 2016 mentre la produzione dei rotori inizierà nell’estate del 2016. La piena capacità dello stabilimento si raggiungerà verso la metà del 2017. Questi investimenti supporteranno la Gran Bretagna a centrare i suoi obiettivi ambientali e a soddisfare un quarto dei suoi bisogni di elettricità da fonti rinnovabili entro il 2020. 


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 03/04/2014

Tag: