AB e Cartiera di Momo: l'efficienza energetica dell'industria cartaria passa dalla cogenerazione

Cartiera di Momo ha scelto di adottare una politica "green" puntando su AB per razionalizzare l'utilizzo delle fonti di energia fossile con conseguente risparmio economico e miglioramento della condizione ambientale relativamente ai gas serra.

Pubblicata il: 23/07/2015 09:55

Redazione ImpresaGreen

La Direzione aziendale di Cartiera di Momo, in considerazione degli elevati consumi di energia elettrica e termica necessaria allo svolgimento dei processi produttivi tipici di questo settore e di fronte alla particolare situazione economica di questi anni caratterizzata da un elevato costo delle fonti energetiche specialmente in Italia, ha deciso di affidarsi a AB per la realizzazione di un impianto di cogenerazione della Linea ECOMAX Natural Gas nel proprio stabilimento di produzione di Momo (Novara).
L'impianto, un ECOMAX 33 HE, è alimentato a gas naturale ed è una soluzione modulare in container, di potenza nominale complessiva a pieno carico pari a3.352 kWe, con potenza termica cogenerata pari a 3.420 kW, riferita a una potenza termica introdotta di 7.674 kW.
L'energia elettrica prodotta, al netto degli autoconsumi di centrale, viene totalmente auto-consumata, con eventuali eccedenze cedute in rete. La cogenerazione oltre a garantire un contenimento dei costi di approvvigionamento delle risorse energetiche, consente a Cartiera di Momo di rendersi parzialmente o totalmente autosufficiente dalla linea elettrica. 
La produzione elettrica dell'impianto, oltre a coprire quasi completamente il fabbisogno dello stabilimento, consente di produrre in modo cogenerativo vapore ed acqua calda che saranno immessi nelle reti di servizio dello stabilimento.Con il nuovo impianto si ha un risparmio di circa 4.800 tonnellate di COemesse all'anno e un'operatività del gruppo pari a circa 8.200 ore/anno.

Cosa ne pensi di questa notizia?