Liquigas e Terranostra insieme per gli agriturismi

Le due realtà hanno annunciato in un evento a EXPO un accordo a favore della sostenibilità energetica delle aziende agrituristiche italiane.

Pubblicata il: 22/10/2015 10:33

Redazione ImpresaGreen

Liquigas, società italiana nella distribuzione di GPL e GNL per uso domestico, commerciale e industriale, e Terranostra, associazione di Coldiretti dedicata alla promozione e al sostegno e alla valorizzazione degli agriturismi e degli ambienti rurali, hanno annunciato oggi la sottoscrizione di un’importante partnership a supporto della sostenibilità degli agriturismi italiani.
Lo hanno reso noto i vertici di Liquigas e Terranostra in occasione dell’evento “Agriturismi e Sostenibilità: energia per il territorio”, svoltosi presso il Padiglione Coldiretti di EXPO. 
Sono oltre 20.000 le aziende agrituristiche attive oggi in Italia, una chiara testimonianza dello sviluppo progressivo di un modello di business caratterizzato dal rispetto del territorio, buone pratiche ambientali, valorizzazione dei borghi e sviluppo del turismo. Tuttavia, essendo attività dislocate spesso in aree non collegate alla rete del metano, in molti casi le imprese agrituristiche utilizzano fonti inquinanti come il gasolio per rispondere alle loro esigenze energetiche in merito al riscaldamento degli ambienti e dell’acqua. 
La partnership tra Liquigas e Terranostra, entrambe realtà attente da anni alle esigenze delle comunità rurali, intende supportare e incoraggiare l’utilizzo del GPL da parte degli agriturismi, con lo scopo di migliorare la propria sostenibilità energetica e sviluppare ulteriormente l’attività di business.
Oltre a essere versatile e di facile utilizzo, infatti, il GPL è anche una fonte energetica pulita, dotata di un elevato potere calorifico e che registra quindi consumi minori, oltre ad emettere bassi livelli di anidride carbonica e anidride solforosa rispetto al gasolio. Il GPL, inoltre, non comporta alcun rischio di contaminazione del suolo, del sottosuolo e delle falde acquifere sotterranee e non produce rifiuti dannosi. 
Non solo, l’utilizzo del GPL produce effetti positivi anche sulla qualità dell’aria, dato che registra un fattore di emissioni di particolati vicino allo zero, a differenza dell’impiego di altri combustibili. Una fonte energetica particolarmente adatta agli agriturismi, quindi, che ne aumenta l’efficienza e che permette loro di continuare a operare mantenendo vitali e produttivi i borghi italiani e salvaguardando allo stesso tempo il valore del territorio. 
L’accordo sottoscritto da Liquigas e Terranostra a favore degli agriturismi prevede una vantaggiosa offerta economica per la fornitura di GPL, diversificata in funzione del livello dei consumi, che ha l’obiettivo di supportare queste aziende rispondendo alle loro esigenze energetiche in modo coerente con il loro modello di business, basato sul rispetto dei territori in cui operano.
La partnership include, inoltre, la collaborazione tra Liquigas e Terranostra per la realizzazione di attività congiunte finalizzate alla promozione del rispetto dell’ambiente, alla valorizzazione del territorio e alla diffusione di pratiche di sviluppo sostenibile.

Cosa ne pensi di questa notizia?