Logo ImpresaGreen.it

Fotovoltaico, EOS IM e Renergetica insieme per impianti fino a 250 MW

EOS Investment Management Group e Renergetica siglano un accordo per lo sviluppo di una pipeline di autorizzazioni fotovoltaiche in Italia per una potenza complessiva fino a 250 MW.

Redazione ImpresaGreen

EOS Investment Management Group, operatore internazionale specializzato nella gestione di fondi di investimento alternativi con particolare focus su energia & infrastrutture e private equity, e Renergetica, società operante nello sviluppo di progetti a fonti rinnovabili sul mercato internazionale, hanno reso noto di aver sottoscritto un accordo per lo sviluppo - nel prossimo triennio - di una pipeline di autorizzazioni per impianti fotovoltaici a terra su tutto il territorio italiano per una potenza complessiva pari a  110 MW estendibile fino a 250 MW. 
“L’accordo sottoscritto in data odierna con EOS IM Group rappresenta una notevole accelerazione nel raggiungimento degli obiettivi di piano e riporta l’Italia tra i mercati di maggiore interesse per il nostro gruppo", dichiara Davide Sommariva, Presidente di Renergetica. "Abbiamo realizzato in sei mesi quello che avremmo dovuto realizzare in due anni; la fiducia che gli shareholders ripongono in Renergetica trova fondamento nella nostra comprovata professionalità e nel raggiungimento – in netto anticipo – degli obiettivi economici prefissati per il 2019. I ricavi apportati dall’accordo concluso con EOS IM Group permettono di ottenere il raggiungimento dei target previsti anche per il 2020.  Siamo orgogliosi di tornare a sviluppare sul mercato in cui siamo nati e che ci ha fatto crescere, e con lo stesso entusiasmo affrontiamo e incrementiamo il nostro lavoro nelle sedi internazionali, consolidando il mercato cileno e intensificando il mercato statunitense e l'emergente mercato colombiano.” 
Nello sviluppo delle pipeline, Renergetica pone grande attenzione all’ambiente, progettando impianti liberi da impatto paesaggistico, mimetizzati con l'ambiente circostante; ma anche riforestando ove necessario, e smaltendo consapevolmente l'impianto a fine vita. 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 27/05/2019

Tag: